Masterclass di pianoforte e violino

locandina.jpg

I tuoi dati sono stati inviati con successo!

Per modalità di pagamenti e costi rivolgersi al 3899236675 o per email a info@arsova.it

Ritratto in BN.jpg

Gianni Maria Ferrini, nasce a Roma e inizia lo studio del pianoforte all'età di 5 anni. Si diploma in pianoforte presso il conservatorio di Santa Cecilia. Allievo di Orazio Frugoni concertista di fama mondiale, vincitore del prestigioso “Prix de virtuosité” a Ginevra e allievo di Casella e di Lipatti. Studia composizione con Mauro Bortolotti e direzione d'orchestra con Massimo De Bernat completando appieno la sua formazione musicale. Nel 1988 partecipa a masterclass del celebre pianista Aldo Ciccolini e Sermoneta. Intraprendente da giovanissimo un’intensa attività concertistica presso importanti istituzioni musicali italiane come l’A. G. I. M. U. S., la società Aquilana dei concerti “B. Barattelli” e molte altre, anche estere. Si esibisce, non ancora ventenne anche come solista in orchestra debuttando con il Concerto K 503 per pianoforte e orchestra di Mozart. Le esibizioni all'estero iniziano nel 1986 in Germania, Svizzera, Grecia e Regno Unito riscontrando il favore della critica come per il Concerto K 488

per pianoforte e orchestra di Mozart con l'orchestra Filarmonica di Bacau. Il direttore d'orchestra Sawallisch esprimere al giovane pianista parole di grande apprezzamento. Il 1992 segna l'inizio della sua collaborazione con il Teatro dell'Opera di Roma dove  - per le stagioni liriche e di balletto -  si esibisce in qualità di solista in orchestra in numerosi produzioni sotto la direzione d'orchestrali illustri direttori come Sinopoli, Renzetti, Oren, Nelson, Tate, Pesko e molti altri. Ha l'opportunità di lavorare anche a stretto contatto con grandi personalità del mondo della danza da Elisabetta Terabust,  Roland Petit, Floris Alexander a Carla Fracci, spesso esibendosi come solista in orchestra in produzione di balletto quali “Tout Satie", “Orlando” di Sergio Rendine, “Filomena Marturama” di Nino Rota, Petrouchka di Igor Stravinsky and “Raymonda” di Glazunov. In diretta Rai esegue musiche di Nino Rota e nel 2007 esegue in prima mondiale al Teatro Nazionale “Im Mirabell, appassionatamente” di Roman Vlad. Fra i più recenti impegni con il Teatro dell'Opera di Roma figurano l'esecuzione nel 2012 del brano “ Prelud inoffensif ” di Rossini nel balletto dedicato alla danza contemporanea in scena al Teatro Nazionale e nel 2013 si esibisce alla Scala Accademica del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma in un concerto monografico su musiche di Debussy. Si è esibito nel 2007 in occasione della Rassegna Concertistica dedicata all'esecuzione integrale delle Sonate per pianoforte di Beethoven all'Accademia Filarmonica di Bologna nella prestigiosa “Sala Mozart”. Su invito del M° Donato Renzetti ha partecipato alla XXXIII edizione dell'Estate Musicale Frentana di Lanciano. Su invito di Carla Fracci ha partecipato, nel 2010, al Galà internazionale della Danza per l'Abruzzo organizzato dalla Croce Rossa Italiana accompagnando al pianoforte la danza della celebre étoile. Nello stesso anno in occasione del bicentenario della nascita di Chopin, si è esibito in tournée in Brasile e anche in Siria. Da anni è fortemente impegnato nell'esecuzione di concerti per la raccolta di Fondi a scopo benefico. Si è esibito a Budapest presso l'Istituto Italiano di Cultura e nella celebre sala da concerto Vigadò. Da anni si dedica con passione anche all'attività didattica. Nel 2018 e 2019 è Membro di Giuria del Concorso Lirico Internazionale “Città di Penne” (Sezione canto lirico). È ideatore e fondatore di Ariadimusica.

b88eba6d-da7c-433d-91e5-5a945d2b6439.jpg

Franco Mezzena, nato a Trento, ha studiato con Salvatore Accardo. La sua attività come solista ed in varie formazioni da camera, lo vede presente nei più importanti teatri ed ospite nei principali festivals di tutta Europa, Giappone, Stati Uniti, Centro e Sud America. Si è esibito nuovamente a  Roma, nella prestigiosa stagione “I Concerti del Quirinale di Radio 3” in diretta Euroradio dalla Cappella Paolina del Palazzo del Quirinale eseguendo musiche di F. Mendelssohn-Bartholdy con Roberto Prosseda. Ha ottenuto uno strepitoso successo alla Carnegie Hall di New York interpretando il Concerto Op. 64 di Mendelssohn con la direzione di John Rutter. Ha suonato con celebri artisti tra i quali citiamo Salvatore Accardo, Bruno Battisti D’Amario, Julius Berger, Arturo Bonucci, Umberto Cafagna, Bruno Canino, Roberto Fabbriciani, Rocco Filippini, Naomi Fujiya, Severino Gazzelloni, da 15 anni in duo con Stefano Giavazzi, Bruno Giuranna, Johannes Goritzki, Jacques Klein, Alain Meunier, per molti anni in duo con il padre Bruno Mezzena, Andrea Noferini, Alberto Nones, Antony Pay, Franco Petracchi, Claudio Piastra, Ruggiero Ricci, Eros Roselli, Massimo Scattolin, Hariolf Schlichtig, Giovanni Sollima ecc. Concerti e interviste trasmessi da:

RAI, BBC, ABC, NBC, Radio Vaticana, WSKG, WGBH Boston, NHK Television Japan, KBS Corea, ecc. Franco Mezzena è conosciuto in tutto il mondo per moltissimi  CD (più di 90) incisi per Luna Rossa Classic, Odradek Records, Brilliant Classics, Newton Classics, Wide Classique, Dynamic, Ricordi, Symposium, Rivo Alto, Nuova Era, E.M.S. Arcobaleno. Ha ottenuto notevoli consensi da parte della critica specializzata con recensioni, interviste e copertine su Fanfare, American Record Guide, New York Times, Washington Post, Gramophone, FonoForum, Diapason, L’Ame et la Corde, The Strad, CD Classics, Musica, Suonare News, ecc. E’ stato Docente di Violino nei Conservatori di Trento, Pescara e Bari. Tiene corsi di perfezionamento e master-classes in Italia ed all’estero: Royal College e Trinity College di Londra, Università di Oxford (Hertford College), Chetham’s School of Music di Manchester, Conservatorio di Mantova, Conservatorio di Cagliari, Conservatorio di Perugia, Conservatorio di Trento, Conservatorio di Messina, Lipsia (Hochschule F. Mendelssohn), S. Antioco, Musica Riva Festival, Alghero, Napoli, Orvieto Strings Academy, Rotterdam, Académie d’Eté d’Andé, Ticino Musica Festival (Locarno-Ascona), Barcellona, Mexico City, Tokyo, Muroran, Osaka, Kitakyushu, Ibaraki, ecc. E’ attivo anche come direttore d’orchestra (Orchestra Sinfonica di Lubiana, Orchestra del Teatro Regio di Torino, Orchestra da Camera Milano Classica, Viotti Chamber Orchestra, Symphonia Perusina, Orchestra Sinfonica di Pescara, Interpreti Italiani, Orchestra Filarmonica di Jalisco ecc.). Nel 2016 ha costituito il Trio Mezzena-Patria-Ballario con cui ha registrato l’integrale dei trii di Wolf-Ferrari, Rachmaninov e Tschaikowsky per Brilliant Classics e Dynamic. Ha inoltre registrato i Trii di Schubert per Odradek Records. Suona su un violino di Antonio Stradivari del 1695 (ex Kayser) e su strumenti costruiti da Giovanni Osvaldo Fiori (Treviso 1989-2020), Giuseppe Leone (Ceglie Messapica 2015)  e Roberto Regazzi (Bologna 1998). Suona con  splendidi archi del Maestro Archettaio Raffaele Pio Campagna di Bari. Franco Mezzena utilizza esclusivamente corde DOGAL Capriccio Soloist. E’ Direttore Artistico dell’Orchestra da Camera di Lecce e del Salento e dell’Accademia Musicale “Bruno Mezzena” di Supersano (LE). E’ inoltre Direttore Artistico dell’etichetta discografica Luna Rossa Classic. Tiene un Corso Annuale di perfezionamento di Violino e Musica da Camera presso l’Accademia ARIADIMUSICA di Roma di cui è Vicepresidente. E’proprietario con Gianni Maria Ferrini dell’etichetta discografica. Tiene un corso annuale di violino e musica da camera presso l’Accademia Ariadimusica di Roma di cui è vicepresidente.